Maurizio Galia è decisamente un artista multiforme: grafico, pittore, musicista sin da giovane e in età matura, saggista e ideatore e curatore del noto “Prog 50”, mastodontico volume enciclopedico sul rock progressivo (dalle origini ai nostri tempi), che vanta sia nell’edizione inglese che in quella in italiano dell’introduzione di Peter Gabriel.

Gli Aquael sono uno dei suoi progetti (nati nell’ormai lontano 1978) e Toast Records  ha mandato alle stampe , un lavoro riassuntivo su vinile, dal titolo lapidario di “Anthology”. La raccolta (in commercio dal gennaio 2022) copre il periodo 1997 / 2016. Nella seconda facciata sarà presente la versione originale di “Yokohama via satellite”, brano del 1997, estremamente anticipatorio sia a livello testuale che musicale.La bella copertina è stata firmata dall’artista brasiliano Elton Fernandes, invece la grafica è dello stesso Galia.

Comments are closed.

Post Navigation