Wanted Primo Maggio & gabbiani a CASTELROCK 2014

Castelrock2014

Non si chiama Livingston il gabbiano che con colpi di ala eleganti sfreccia alle 20.38 di venerdì primo giorno di agosto sopra il palco di CastelRock a Finale Ligure, nell’attimo esatto in cui i The Liar Trump (vincitori del Contest Wanted Primo Maggio di quest’anno) iniziano a provare i suoni.

L’atmosfera a Castelfranco, la fortezza che ospita l’evento, è piacevolmente rilassata.

I fonici (bravi ed attenti) corrono tra la loro postazione e il palco. Presso l’erogatore di birra DAB si sfiatano i rubinetti. I musicisti cercano l’ombra ristoratrice. Ivano Tortarolo, il Dj, con una inedita barba sale & pepe, arriva in anticipo.

Dall’altra parte, vicino all’area acustica, le ”ragazze” (così vengono indicate affettuosamente all’interno della Carovana, organizzatrice dell’evento, le Artiste che si riconoscono nel genovese Lilith Festival) hanno preparato una scenografia preziosa, che risalta contro il blu del cielo: tappeto classico, poltrona vintage, paralume “vecchio regime”. Il tutto sottolineato da musica francese. 

Il programma, sul palco elettrico, prende il volo alle 22.15 circa.

Apre un gruppo variegato di artisti piemontesi noti come FIGURELLE. Più teatrali che musicali, anche nelle vesti, “tagliate” ad hoc. Continuano i locali BARNOLOW che tentano di scaldare il pubblico in arrivo sparando una raffica di cover che vanno dal profondo sud yankee alle Marche anni settanta (Ivan Graziani & zone limitrofe). 

Superato lo scoglio della simpatica, ma strampalata sezione fiati, arriva Stefano MARELLI, cantautore genovese con annessi baffi e cravatta dal nodo improbabile. Intrattenitore navigato, con una simpatia sfuggente ma presente (la rima è casuale, ma efficace).

Continuano i THE LIAR TRUMP: blues psychedelico, palco stravolto e immaginario rock rispettato da capelli al vento, panni colorati & due cani (di cui uno [s]fasciato dopo impreciso incidente pomeridiano) che attendono sotto il palco. Si ritorna di nuovo a Genova, con gli storici ALTERA, il progetto sonoro dell’agitatore Stefano Bruzzone. Il set, che chiude la prima serata, è “peso”. Il gruppo gira vorticosamente. Stefano stringe il micro in modo selvaggio e con voce stentorea declama fatti e misfatti dell’Italia contemporanea: ricorda don Gallo, inveisce contro i palazzi del potere, cita Freak Antoni, facendo partire ad arte testimonianze vocali del compianto Artista bolognese.

Quando le ultime schiumanti note si perdono nell’aria profumata, non rimane che allontanarsi dal luogo del misfatto, approfittando del buio avvolgente. Bastano pochi minuti per raggiungere il piazzale esterno. Due macchine si staccano dal parcheggio. In una di queste si riconoscono i capelli sciolti di Bruzzone, il profilo pensieroso di Carla Celsa della Toast Records e il taglio spettinato di Giulio Tedeschi (Wanted Primo Maggio e AudioCoop).

La notte sarà brevissima e tutti o quasi si ritrovano a metà pomeriggio (siamo arrivati a sabato 2 agosto) pronti a ricominciare con una lunga serata suddivisa equamente su due palchi. 

Da segnalare la presenza della cantautrice Sabrina NAPOLEONE nell’area acustica e dalle parti elettriche i torinesi KOBE, che sono un muro di suono; i SUBBUGLIO! che mantengono alto il vessillo della canzone d’autore, anche con il nuovo batterista. E due band reduci direttamente del Contest Wanted Primo Maggio: i genovesi AUDIOGRAFFITI, reduci dal loro primo video clip (in questi giorni in rotazione) e i piacentini JACK FOLLA che chiudono, con la consueta travolgente forza, il Festival.

Intanto, alle 23.30 circa, arriva il farmacista capellone, musicista e discografico neonato, Gabriele “Gaby” Finotti, di Orzorock, con un desiderio sotto pelle di chiudere la settimana a ritmo di travolgente r’n'r.

CastelRock, indimenticabile. Da valorizzare. Le carte in regola per diventare un fenomeno nazionale. Ma impegnamoci tutti. Da oggi. Un anno è breve e le cose da fare tante.    

PROGRAMMA Venerdì 1 agosto
Palco piazzale:
Barnolow 
Figurelle 
Altera 
The Liar Trump 
Stefano Marelli

Palco Cortile:
Roberta Cartisano
Giubbonsky
Cristina Nico

PROGRAMMA Sabato 2 agosto

Palco piazzale:
Audiograffiti 
Kobe 
Tryptamin (assenti giustificati)
Subbuglio! 
Jack Folla 

Palco Cortile:
Paolo Saporiti
Valentina Amandolese
Sabrina Napoleone

Comments are closed.

Post Navigation