I Karmablue per “Attentato Alla Musica 2017″ a Roma il 2 settembre

Karma
Quest’anno “Attentato Alla Musica”, noto Festival itinerante ideato da Toast Records, compie sette anni e prende il via per la prima volta da Roma.
L’occasione è di quelle imperdibili: un gemellaggio tra la rassegna nazionale e un progetto sonoro ormai storico, i Karmablue, guidati dell’infaticabile e multiforme musicista romano Giacomo Caruso.
Le origini creative di Caruso affondano nel cuore degli anni ottanta, inizialmente con gli Still Life con cui pubblica “Desert City” (Cave Canem Records) per poi evolversi nei novanta ed esplodere all’alba degli anni zero con i Karmablue.
Ad inizio 2002, con la collaborazione strategica del produttore artistico Giacomo De Caterini la band debutta con “Erratico Estatico”, album che entra a far parte del catalogo della decana delle label underground italiane, la torinese Toast Records.
Nel 2006 il bis con “Acquadanze” (Atman), album che viene presentato con successo a Faenza durante il Meeting delle etichette indipendenti di quell’anno.
Ora i Karmablue, arricchiti da una vena prog ormai evidente, si preparano alla pubblicazione di un nuovo album dal significativo titolo di “Né apparenze né comete”
Ed è in questo delicato momento astrale che Toast Records ritrova Karmablue, in coincidenza della serata inaugurale di “Attentato Alla Musica” il 2 settembre presso la libreria “Il Mangiaparole” di di Via Manlio Capitolino 7/9: è stata una buona occasione per sentire dal vivo Vera Perkins (voce solista e voce recitante), Giacomo Caruso (chitarre, chitarra synth, loops, cori), Flavio Marini (chitarre “storte”, effetti), Simone (Là-Bas) Colaiacomo (basso e pianoforte), Paolo (Drum) Marini (batteria, percussioni, seconda voce).

Comments are closed.

Post Navigation