Indimenticabile festa della Musica con Toast Records tra i tetti di torino

FestaMusica16La recente Festa della Musica di Torino non sarà ricordata dai confortevoli “numeri” variamente pubblicizzati in questi giorni (221 show-case, 1353 musicisti, 44 punti spettacolo).
No, il vero crash della Festa della Musica 2016 è stato organizzato tra i tetti di Via Mercanti, numero civico 3, il 19 giugno. Luogo da tempo noto per i suoi tanto celebrati concertini dal balconcino.
Un successo che ha premiato l’autentica voce non omologata di Torino, attirando l’attenzione dei media e richiamando un pubblico variopinto di alcune centinaia di persone che hanno attraversato con destrezza i circa 90 minuti di spettacolo.
L’appuntamento si è aperto con un breve intro di Maksim Cristan, jugoslavo (come tiene a sottolineare) di Pola. Un intellettuale votato, in questa fase della sua avventurosa esistenza, alla ricerca musicale.
Di seguito: Guido Marenzi con il progetto electro Hook in the Ears, l’hang drum di Maurizio Caneo, conosciuto come Kaneo (noto veterano della scena musicale torinese, protagonista di progetti come U.K.O ed Eazycon) e il giovane violoncellista Ema Olly che ha debuttato recentemente su Toast Records con l’Ep “Icarus”.
Poi, uno stacco non musicale con il poeta Carlo Molinaro; la perfomer toscana Elena Guerrini (nel cast dell’ultima prova di Paolo Virzi “La pazza gioia” e autrice per Garzanti di “Bella tutta”) e il professor Edoardo Giannico che ha ricordato il nuovo, subdolo schiavismo che imprigiona le masse di lavoratori globalizzati.
Chiusura a cura degli MCCS, autori di un atipico punk infarcito da improvvisi richiami melodici affogati in testi al vetriolo esposti con impostazione vocale lirica. Hanno presentano alcuni loro hit underground, tra cui “L’uomo senza faccia”, “Suicidio Collettivo” e “Penenegro” (quest’ultimo titola il loro primo album autoprodotto). Da ricordare, nella formazione, oltre al nucleo centrale formato da Maksim Cristan e Daria Spada anche la presenza di un navigato protagonista della scena indie locale, Roberto Rob Grimaldi.
Indimenticabile Festa della Musica 2016 tra i tetti di Torino: iniziativa molto indipendente di Concerti dal Balconcino, supportata da AudioCoop Piemonte e Valle d’Aosta & Toast Records.

Comments are closed.

Post Navigation