ITALIAN PUNK HARDCORE 1980-1989, IL FILM

LoveHatePer Giorgio Senesi il 7 settembre 2015 è sicuramente stata una data memorabile. Perchè memorabile e chi è Giorgio Senesi?
Chiariamo: il 7 settembre è il giorno in cui “ITALIAN PUNK HARDCORE 1980-1989, IL FILM” è uscito in missione verso il mondo, distribuito dalla torinese Foad Records.
Un lungo documentario (due ore circa) composto da interviste, foto, volantini e rare immagini dal vivo, il tutto per raccontare la scena Hardcore Punk italiana. Quella che nacque, si sviluppò e scomparve tra il 1980 e il 1989.
E Giorgio Senesi? Un (ex) ragazzo barese che alla verde età di 14 anni perse la testa per il punk, specialmente quello made in Italy.
Giorgio si appassionò a tal punto dalla situazione che iniziò a prendere contatti con molti di coloro che si muovevano nella sua stessa direzione, diffondendo, in modo rigorosamente autogestito, tapes, vinili, fanzine.
Correva l’anno 1985 e la fase seminale del punk era ormai un ricordo lontano.
Passarono le stagioni e nonostante tutto il fuoco rimase a tal punto accesso che a metà anni zero Giorgio decise di mettersi in marcia per incontrare i reduci di quella lontana avventura comune: tanti musicisti, editori underground e agitatori di vario stampo ed età.
Ma era solo l’inizio di una piccola odissea disseminata da difficoltà di vario genere. Altri anni volarono via prima di riuscire a portare alla luce una parte dell’enorme mole di materiale raccolto.
Arriviamo così al 2015!
“ITALIAN PUNK HARDCORE 1980-1989, IL FILM” è sicuramente un documento storico e probabilmente l’unica testimonianza coerente intorno ad una scena culturalmente antagonista che non era mai stata affrontata con serietà.
Chiariamo: il lavoro non è esente da difetti. In alcuni passaggi si riscontrano delle piccole (forse normali) inesattezze nella memoria dei testimoni. I video d’epoca, vista la scarsa qualità, avrebbero dovuto trovare, in fase di montaggio, una sistemazione migliore. Purtroppo manca anche una analisi super partes per mettere a nudo l’Italia di quel periodo. Una Italia estranea, bigotta, che seguì molto da lontano e con scetticismo le avventure di un ristretto numero di ragazze e ragazzi che stavano correndo da un’altra parte. Ci fu anche repressione, ma non così devastante da produrre una tabula rasa, cosa avvenuta con altri movimenti antagonisti.
Nonostante tutto “ITALIAN PUNK HARDCORE 1980-1989″ è e rimarrà una importante testimonianza di quel fenomeno nato e cresciuto fuori confine ma sbocciato da noi in modo relativamente spontaneo e sotto certi punti di vista teneramente naif.
Con una presentazione curata da Francesco Rapone il documentario è sbarcato con successo a Torino (a suo tempo centro nevralgico della scena) il 26 settembre, dove è intervenuto, con una bella e sincera introduzione, lo stesso Giorgio Senesi. Tra il pubblico anche Giulio Tedeschi (uno degli intervistati nel film), già Meccano Records e attualmente label manager della Toast Records.
ITALIAN PUNK HARDCORE 1980-1989, IL FILM | THE MOVIE (DVD). Un film di Angelo Bitonto, Giorgio S. Senesi, Roberto Sivilia. Produzione esecutiva: Ozfilm.

Comments are closed.

Post Navigation