La nuova canzone italiana a Torino anche con Toast Records

VEA

Domenica 11 febbraio si è svolta con successo la seconda edizione del Festival della canzone italiana di Torino. Più che un Festival, un (contro)Festival, che ha messo in pista anche quest’anno una strategica organizzazione antagonista.
Nata da una felice intuizione della coppia formata dall’artista Daria Spada & dall’intellettuale croato Maksim Cristan l’iniziativa ha ottenuto anche questa volta un meritato successo.
Notata dai media locali, ha raccolto un folto pubblico che si è riunito nel consueto cortile di via Mercanti. Come corollario: foto, immagini video e ragionato utilizzo dei social network.
Molti risultati positivi che premiano l’incoscienza degli ideatori, la buona volontà di un affiatato gruppo di lavoro e la voglia di comunicare, oltre ogni barriera.
Si sono esibiti: Piergiorgio Tedesco con “La canzone del Segaiolo”, Daniele Chiarella con “Autista GtT”, Faber Not con “Angela”, Mandela con “Cisty”, Vea con “Mobbing”, Protto con “Basta un colpo di pistola”, Nerè con “Parthenope”, con “La Mole di notte”, Andrea Marzolla con “Voglio fare una canzone commerciale”, Leonardo Gallato “Matinata”.
Vincitore del torneo canoro, Leonardo Gallato, che ha ottenuto le preferenze sia della Giuria di esperti (seconda Nenè) che di quella popolare (secondo Mandela).
Giuria al 2° Festival della Canzone Italiana di Torino: Maria Nicola, Sergio Martin, Bruno Panebarco (coordinatore), Guidobaldi Giulia. Video ufficiale a cura di Carlo Molinaro, della diretta Facebook Pierlorenzo Guglieri, scatti ufficiali la fotografa Doriana De Vecchi.
Toast Records, la decana della label indipendenti italiane, ha sostenuto e supportato la manifestazione.

Comments are closed.

Post Navigation