Antinucci debutta a fine anni settanta come DJ radiofonico, agevolato dalla sua voce, calda e profonda che lo aiuta facilmente a far breccia tra gli ascoltatori, specialmente se di sesso femminile. Nell’81 incide il suo primo album “Me ne lavo la mente”. Poi nel 1990, tra viaggi e microni, arriva un primo riconoscimento decretato da Recanati Musicultura, a cui seguono inserimenti di suoi brani in raccolte in Spagna, Germania, Stati Uniti. Nell’arco degli anni pubblica svariati dischi e divide il palco con Giorgio Conte, Vittorio De Scalzi, Mauro Pagani, Francesco Baccini, Alberto Fortis. Inizia la collaborazione con Toast Records, nel 2019 e con la produzione della decana delle label undeground italiane porta a conclusione l’album (a cui partecipa validamente anche Fabrizio Bosso) “Piazza Solferino”, che esce sulle maggiori piattaforme digitali nel gennaio 2020. L’artista ha dichiarato a Torino Sette (supplemento settimanale del quotidiano La Stampa): “Piazza Solferino è un omaggio alla città che mi ha adottato. Un viaggio introspettivo che parte dalla mia sola chitarra. Una sfida con me stesso perchè in questo disco, a differenza di altre esperienze passate, volevo cercare un “mio suono”.” Attualmente Antinucci è il direttore artistico di Radio Reporter Torino, storica emittente subalpina, dove conduce tra l’altro il fortunato programma di musica e cultura “Io Robinson”.

Comments are closed.

Post Navigation