Un omaggio a Claudio Rocchi in versione Zauber

Rocchi
Nel dicembre del 2013 Toast Records produce, solo in versione digitale, un brano del cantautore psichedelico Claudio Rocchi, deceduto, allora, da pochi mesi.
Poco noto ai cultori del personaggio, “Io volevo diventare” è il titolo rivisto
dai veterani Zauber a ricordo dell’Artista. Il brano, a suo tempo, ebbe un discreto successo commerciale con la voce di Giovanna, interprete abbastanza nota nel circuito pop nazionale di quei lontani anni.
A metà 2014 “Io volevo diventare”, sempre per merito della Toast Records, si materializza su cd, venendo diffuso in tiratura molto limitata.
Passano un paio di stagioni e gli Zauber partecipano alla festa dei 30 anni della label torinese (6 settembre 2015, Magazzini Musicali Merula) proponendo con successo un omaggio live a Rocchi.
Un piccolo evento nell’evento, per mantenere viva la memoria dell’amico Claudio, simbolo della generazione freak italiana.
“Io volevo diventare” (Rocchi/Gargiulo), arrangiamento: Mauro Cavagliato.
La band: Mauro Cavagliato (chitarre, basso, tastiere), Massimo Cavagliato (batteria, percussioni), Daniela Dragone (violino), Giulia Cavagliato (flauto), Rosanna Galleggiante (voce).
Sempre per Toast Records in uscita un altro piccolo gioiello di Rocchi: “La realtà non esiste”, brano leggenda rivisto anche questa volta dagli Zauber.

Ascolta “Io volevo diventare”:

Comments are closed.

Post Navigation