Wanted Primo Maggio 2019: da Hiroshima Mon Amour, Torino, musica per il lavoro

58543162_10216196802627050_3008273116494299136_nParola d’ordine della nona edizione di Wanted Primo Maggio: “concentriamoci su Torino”. In effetti quest’anno il direttore artistico della ormai veterana manifestazione torinese nata per celebrare in musica la Festa del Lavoro ha architettato il programma su salde basi subalpine. Unica eccezione, i savonesi “Diatomea” che hanno il merito di essere, oltre che interessanti musicisti, anche vincitori del Contest “Live Talent 2018″.
Wanted Primo Maggio quest’anno ha riunito un nutrito programma composto da progetti sonori con la missione precisa di farsi notare: apriranno, alle 20,00 del Primo Maggio ad Hiroshima Mon Amour i fantomatici “Duratone”, che avranno l’arduo compito di infrangere il ghiaccio e dare il via alle rock danze. A loro seguirà un “intermezzo” con il reading del poeta Bruno Rullo, coordinatore nazionale di Slam Italia, associazione che da anni collabora alla buona riuscita di Wanted.
Ma a quel punto saremo solo all’inizio. Si continuerà con la navigata “Franco Monte Band” che proporrà il suo repertorio classic rock. Toccherà poi ai giovani “Capitan Gruccia e gli Spaghetti Spezzati” e poi ancora al duo “Cri+Sara Fou”, “imprestati” per l’occasione dalla amica Sciopero Records. Poi il palco dovrebbe essere conquistato dai “Cobran” combo torinese estremamente interessante e commercialmente valido che tra l’altro accompagnerà per un paio di songs anche il cantautore Riccardo D’Avino. Ma non finisce qui, anzi. Chiuderanno gli impedibili “LucirosseAllInclusive” con la loro proposta che strizza l’occhio a una tardo wave rivista con sensibilità contemporanea.
Sul palco, a presentare e commentare le vicende sonore, Luca Calderan, ormai anche lui un veterano di Wanted ed ideatore, tra l’altro, del sito di informazione http://www.taurinews.it
Entrata libera: apertura cancelli alle ore 19,50. Chiusura alle ore 23,50

Comments are closed.

Post Navigation