Wanted2021

L’undicesima edizione di Wanted Primo Maggio, manifestazione creata da Toast Records per festeggiare in musica la festa del lavoro, per il secondo anno consecutivo (causa pandemia) non ha potuto svolgersi sul palco abituale di Hiroshima Mon Amour, storico rock club torinese. Ma a Toast non manca la volontà. Quest’anno la label torinese ha organizzato (con la collaborazione di Luigi Antinucci) un evento dai microfoni di Radio Reporter Torino. La situazione che ha illuminato la grigia e piovosa serata torinese si è svolta dalle 20,15 a mezzanotte. Base di partenza (e di arrivo), lo studio 1 di Radio Reporter. In regia, Luigi Antinucci. La prima ora, introdotta dalla pre-registrata poesia “Primo Maggio 1993” letta dall’autore, Enrico Mario Lazzarin, è stata ritmata in blues. Brani tratti da “Blues City Inferno Rock”, raccolta prodotta recentemente da Toast Records. La selezione ha compreso: “Up and down” di Luigi Tempera, “Look” dei Boogie Bombers, “Pot hound blues” dei Black Shout, “She is walking” di Franco Monte Band, “Heart of Stone” di Dario Lombardo, “Son of Witch” di Nandha Blues del musicista aostano Max Arrigo e “Stay away me” di Albablues & Los Interphones di Rosalba Guastella. Il materiale registrato è stato intervallato dai live acustici di Luigi Antinucci (che ha interpretato “Piazza Solferino”, dalla sua ultima, omonima, uscita discografica), Raffaella Antinucci, Marco Roagna (con una versione chitarra solo di “Abbablues”), Giacomo Aime & Umberto Poli. A cui si è aggiunta la presentazione (con l’autore, Maurizio Galia) del volume enciclopedico “Prog 50” e dal reading poetico di Bruno Rullo, coordinatore nazionale di Slam Italia. La seconda parte della serata è stata dedicata ad una amplia selezione di materiale sonoro indipendente individuato da Giulio Tedeschi e commentato a due voci con Luigi Antinucci. I brani proposti sono stati i seguenti: “Dipende dalle situazioni” del cantautore campano Marco Santatempo, “Joe” degli Statuto di Oscar Giammarinaro & Giovanni Naska, Cane rabbioso” del musicista torinese Francesco Stabile, “Come stai adesso” dei Cobran di Pol La Cecilia, “S(u)ono diverso” di Piotta, “Nel blu dipinto di blu” in version punk rock dei marchigiani Io e i Gomma Gommas di Filippo Ravaglioli , la riproposta di “Pop Porno” di Il Genio, “Fuori Controllo” degli Agra Calientes di Vincenzo De Sanctis, “My Sharona” leggendario brano rivisitato con intrigante maestria da Paolo Serazzi & The Detectives, “Arabia” affascinante strumentale di Max Maffia & The Empty Daybox, “La notte”, intenso brano tra il progressivo e l’operistico, dei Pennelli di Vermer. Chiusura come nelle favole (mentre batteva la mezzanotte) insieme a otto minuti bellissimi di “Rosso di Luna” dei bolognesi Stereokimono di Cristina Atzori. Gli ultimi istanti sono stati dedicati alla poesia pre-registrata di Gianni Milano, scritta in morte di Fernanda Pivano “Ora sorella Nanda”. Preparatevi, Wanted Primo Maggio non dorme, seguitelo tutto l’anno su www.wantedprimomaggio.it.

Comments are closed.

Post Navigation