Buone nuove dal suono

itunes_logoBIS_jpg

Ad Herbert Marcuse (1898/1979)

Toast Records is an independent record label based in Turin, Italy. Toast Records is a recording company founded in 1985 by producer Giulio Tedeschi and operated by Italian Rock. It all started in 1979 in a very underground style. The city of Turin saw and witnessed the birth of Meccano Records. The initial idea was to promote the Righeira project. In spring 1985, out of Meccano Records, sprang Toast sas soon to become Toast Records a project that would make history in the Italian independent musical scene. First title to be produced (summer 1985): Trasparenze e suoni” by No Strange” (from: “Toast Records”, by  Lambert M. Surhone & Miriam T. Timpledon).

Toast Records est le principal label indépendant italien, dont la mission est de diffuser, produire et promouvoir la musique de qualité en Italie. Ses débuts : en 1979, de façon absolument underground, vit le jour Meccano, une maison créée exprès pour soutenir le projet Righeira. Au printemps 1985, des cendres de Meccano démarre la société Toast sas, plus connue sous sa marque Toast Records. Spécialisé dans le rock et les musiques alternatives, Toast débute avec l’album (été 85) “Trasparenze e suoni” (No Strange).

Toast Records es una compañía discográfica independiente, creada en 1985. Especializada en rock, la compañía ha editado álbumes y epé de importantes grupos de la escena musical independiente italiana.

Toast Records nasce come idea a fine 1984 da una intuizione della coppia Giulio Tedeschi & Carla Celsa, sulle ceneri ancora bollenti dell’autogestione discografica nota come Meccano (1979 / 1985) che aveva coinvolto solo Giulio. Nella primavera dell’85 la nuova idea viene ufficializzata come Toast srl e nel settembre dello stesso anno produce il primo vinile, l’album dei No Strange, che verrà presentato con notevole ed istantaneo successo durante la seconda edizione dell’Independent Music Meeting di Firenze. In occasione del periodo natalizio dell’85 parte velocissima la distribuzione nazionale nel circuito dei punti vendita al dettaglio, affiancata da una diffusione postale molto capillare e una stretta collaborazione con una rete di punti radio che forniranno un notevole supporto alla crescita del progetto. Importante ricordare che Toast Records è l’unica realtà discografica indipendente italiana che non ha mai voluto collaborare con strutture major, mantenendo integra la sua attitudine “alternativa”. L’esperienza discografica nasce come detto dall’essenziale lavoro della Meccano, label comparsa al tramonto degli irripetibili anni settanta (1979), dando vita con la sua attività ad una vera rivoluzione. Per la prima volta, un progetto creativo si pone come unica missione la produzione, diffusione e promozione di materiale sonoro italiano alternativo. Una strategia operativa impensabile per l’epoca, non esistendo a quel tempo in Italia un circuito indipendente strutturato. In pochi anni la label torinese partita con il progetto Righeira si evolve velocemente diventando la portavoce dell’area punk italiana nascente. Nella primavera del 1985 continua la missione la Toast Records, creando, come sappiamo, la fisionomia della scena indipendente italiana.

Su Toast Records: “Dicono che i cervi”, testo (datato 2001) del poeta beat Gianni Milano, musicato dal duo Massimo Fantinati e Luigi Bairo. Massimo Fantinati: all voices, keyboards, drum programming . Luigi Bairo: electric guitar, electric bass, synth.

Dal 2011 Toast Records organizza ogni anno Wanted Primo Maggio: nel tempo l’evento ha cambiato varie volte, per adattarsi ai cambiamenti sociali e creativi che sono avvenuti nel’arco di questo non breve periodo. La parola d’ordine per l’edizione del 2024 riassume in breve due esigenze fondamentali per un vivere civile: Lavoro & Pace.

Casa discografica ritrova e pubblica dopo 36 anni album di culto senigalliese” cosi titola il periodico on-line senigallianotizie.it l’articolo recensione di Andrea Pongetti che racconta le mirabolanti avventure di un album “perduto”, registrato nel 1988 da una storica band new-wave di Senigallia, gli Screaming Floor, e ritrovato negli archivi della Toast Records

Pubblicare un disco registrato 36 anni fa, rimasto inedito e nei cassetti senza aver mai visto la luce è già la prova che la Toast realizza dischi per passione e interesse artistico, perché il rischio è grosso. Questo album degli “Screaming Floor” (il pavimento che urla, per chi non sa l’inglese) è infatti un lavoro molto collegato con l’epoca in cui fu registrato, un disco di New Wave fine anni ’80, con riferimenti agli Smiths, Wall of woodoo e al post-punk(Maurizio Galia, su “Long After The Golden Age” degli Screaming Floor).

Toast Records in occasione del Record Store Day del 20 aprile 2024 (il ventiduesimo celebrato da Toast) sarà presente nel circuito indipendente italiano con “Long After The Golden Age” degli Screaming Floor.

Screaming Floor “Long after the golden age” (Toast Records, 2024). “Contest” è il singolo tratto dall’album presente su https://soundcloud.com/toast-records/screaming-floor-contest

Notevole successo di pubblico sabato 30 marzo dalle h.19’30 presso l’Old Dragon di Mercenasco (To) di Via Roma 17, per la festa di chiusura con annessa serata targata “Wanted Primo Maggio on the road”. Buona musica indipendente (con Korsaro, Reione Trucco, Maik delle Baracche + Alternoize DJ), la logistica di “Presobenismo 108” e il consueto appoggio di Toast Records..

The 23rd edition of the “Premio Toast Records”, a parallel section of the “Macchina da Scrivere” Award, was awarded to “Ancient Cosmic Truth (a suite in four movements)” by Louis Siciliano, released by the record label “Musica Presente Records”, directed by the renowned musicologist and music critic Renzo Cresti.

La 23.ma edizione del “Premio” è stata assegnata ad “Ancient Cosmic Truth (a suite in four movements)” di Louis Siciliano, album prodotto da Renato Marengo per “Musica Presente Records” (label diretta da Renzo Cresti): “per aver proposto nei quattro brani che compongono l’opera una non consueta miscela di ispirazioni sonore tra presente e futuro”. Segnalazione speciale per “Luca Pasqua III, Jack Of All Trades” (VideoRadio Records) di Luca Pasqua “per le taglienti sonorità contemporanee”.

Il Premio Macchina da Scrivere 2023 è stato assegnato per la categoria “Saggi” a “Fanco Califano, vita, successi, canzoni ed eccessi del Prevert di Trastevere” (Cremese) di Giangilberto Monti e Vito Vita, “per aver cercato l’intima ispirazione di un artista spesso equivocato”; per la categoria “Enciclopedica” a “Storie e cronache di Rock italiano” (Arcana) di Federico Linossi, “per aver riassunto telegraficamente alcuni spunti tratti da una scena musicale non sempre interpretata con equilibrio”; per la categoria “Fotografica”, a “Io e i CCCP” (Shake Edizioni), di Umberto Negri (con la cura di E.Gomma Guarneri), “per aver testimoniato con la crudezza tipica del’immagine fotografica, un significativo episodio creativo”. Per la categoria “Biografie” a “La Musica è un lampo” (Fandango Libri) di Stefano Senardi (con introduzione di Michele Serra), “per aver ripercorso una intensa esitenza spesa tra business e creatività”. Per la categoria “Romanzi” a “Pesce Scimmia” (Autoproduzione) di Bruno Segalini, “per aver costruito un intreccio a suo modo affascinante tra realtà e immaginazione”.

dadaBANANA, storie & misfatti della new-wave torinese anni ’80”, il saggio firmato da Giovanni Spada e supportato da Toast Records. New & limited edition, totalmente rivista e corretta dall’autore prima del suo recente e prematuro decesso, con l’aggiunta di un extra bonus, la discografia del vinile torinese anni ottanta curata da Paolo Dovico. “dadaBANANA” è stato recensito sul mensile “Classic Rock” nel numero del febbraio 2024 da Vito Vita, saggista, musicista e collaboratore di svariate testate musicali italiane).

Toast Records è presente su Medioq, una piattaforma leader che connette individui con servizi di media, notizie e trasmissione di alta qualità in tutto il mondo. Esplora il nostro profilo per rimanere informato, intrattenuto e connesso con le ultime notizie e aggiornamenti: https://www.medioq.com/IT/Torino/43335462293/Toast-Records

Camion Press, international non-profit poetry publisher. It was born in 2015 from the Camion project (first a paper magazine and then an audio magazine). It publishes in a very limited edition texts preferably in Italian and English essentially aimed at the international “tribe” of poets.