Author Archives: Admin

L’IVA (imposta sul valore aggiunto) grava del 4% sull’editoria e del 22% sulle
opere grafiche, pittoriche e scultoree, con una variante cosiddetta “regime del
margine” che applica l’IVA solo sulla differenza tra prezzo di vendita e costo
d’acquisto maggiorato dei costi di riparazione ed accessori, e sui supporti
musicali CD, DVD e Vinili.
Una tale differenza di trattamento fiscale (18 punti percentuali, una enormità)
tra editoria e musica, non ha nessuna giustificazione. Sarebbe ora, cogliendo
l’occasione dell’attuale crisi collegata alla pandemia, di parificare l’aliquota
IVA al 4% (o meno) tra editoria e musica, incentivando cosi'(tra i tanti benifici)
anche la produzione, la distribuzione e la vendita dei CD / DVD / Vinili e
sollevando in parte molte tra le problematiche che zavorrano, da tempo, tutto il
settore specifico.
Ci auguriamo che il legislatore preposto possa porsi il probema e vada a risolvere,
con il contributo attivo di tutte le parti in gioco, il problema.

Antinucci debutta a fine anni settanta come DJ radiofonico, agevolato dalla sua voce, calda e profonda che lo aiuta facilmente a far breccia tra gli ascoltatori, specialmente se di sesso femminile. Nell’81 incide il suo primo album “Me ne lavo la mente”. Poi nel 1990, tra viaggi e microni, arriva un primo riconoscimento decretato da Recanati Musicultura, a cui seguono inserimenti di suoi brani in raccolte in Spagna, Germania, Stati Uniti. Nell’arco degli anni pubblica svariati dischi e divide il palco con Giorgio Conte, Vittorio De Scalzi, Mauro Pagani, Francesco Baccini, Alberto Fortis. Inizia la collaborazione con Toast Records, nel 2019 e con la produzione della decana delle label undeground italiane porta a conclusione l’album (a cui partecipa validamente anche Fabrizio Bosso) “Piazza Solferino”, che esce sulle maggiori piattaforme digitali nel gennaio 2020. L’artista ha dichiarato a Torino Sette (supplemento settimanale del quotidiano La Stampa): “Piazza Solferino è un omaggio alla città che mi ha adottato. Un viaggio introspettivo che parte dalla mia sola chitarra. Una sfida con me stesso perchè in questo disco, a differenza di altre esperienze passate, volevo cercare un “mio suono”.” Attualmente Antinucci è il direttore artistico di Radio Reporter Torino, storica emittente subalpina, dove conduce tra l’altro il fortunato programma di musica e cultura “Io Robinson”.

Rob

Basta una piccola distrazione e ti ritrovi un batterista dal profumo new-wave trasformato in un cantautore. Una metamorfosi che intriga. Parliamo di Rob (ex batterista della band indipendente LucirosseAllinclusive). Ha debuttato discograficamente a inizio 2020 con un album in “solo” prodotto artisticamente da Enrico Fornatto, appoggiato da Toast Records e disponibile da subito sulle maggiori piattaforme digitali internazionali. Dal gennaio 2021 distribuito e prodotto da Toast Records anche in formato CD. In copertina l’intensa opera dell’artista torinese Luisa Piglione.  Titolo dell’album semplicemente “Rob”: dieci tracce sonore più un brano fantasma. Roberto ha voluto, con molto coraggio e decisione, seguire un suo percorso originale, senza cadere nelle facili trappole del già sentito. Un intrigante percorso sonoro senza nulla di scontato. On line tre clip. Singolo in circolazione: “Tutto può cambiare”. Oggi Rob, l’ex ragazzo fanatico dei Police, non sembra sazio: in lavorazione un nuovo album, prodotto artisticamente sempre da Enrico Fornatto.

La coppia (non solo artistica) Cristina Chiappani e Antonello Rasi, hanno iniziato a collaborare a fine anni novanta. Da allora ad oggi hanno ideato e portato avanti vari progetti sonori che quasi sempre hanno incrociato i percorsi della Toast Records: Isola di Niente, La Madre, Amish. Tre band che hanno macinato nel corso dl tempo tantissimi concerti(preferibilmente nell’Italia del Nord) e svariate prove discografiche. Amish è la band tra le tre citate che attualmente si evidenzia maggiormente. Con alle spalle tre album di new-folk: “Naturalment”, pubblicato nel 2001 con il patrocinio del Comune di Casale, “Ris e Soris” (2014), sponsorizzato da “Riso Maratelli”, album dedicato ad una eccellenza del territorio piemontese (il riso), e “Lasa andrera la pieuva” prodotto da Toast Records nel 2019. Gli Amish, che riprendono il nome dalla comunità para-religiosa nord-americana, usano la lingua piemontese declinata alla casalese e hanno in “frigorifero” un nuovo album che attenderà qualche tempo per lasciare spazio alla prossimaristampa di “Lasa andrera la pieuva”, sempre per Toast Records. Gli Amish (composti da musicisti dall’esperienza pluriennale che provengono da diversi generi musicali) sono Cristina Chiappani (voce), Antonello Rasi (tastiere), Fabrizio Baracco (contrabbasso), Marco Fenocchio (batteria) e Manuel Leccese (chitarra).

Sul numero datato Maggio 2021 della rivista statunitense “Rock and Blues International” sono apparse due pagine dedicate a Toast Records e all’album “Blues City Inferno Blues” a firma del saggista e radio DJ Edoardo Fassio.

Wanted2021

L’undicesima edizione di Wanted Primo Maggio, manifestazione creata da Toast Records per festeggiare in musica la festa del lavoro, per il secondo anno consecutivo (causa pandemia) non ha potuto svolgersi sul palco abituale di Hiroshima Mon Amour, storico rock club torinese. Ma a Toast non manca la volontà. Quest’anno la label torinese ha organizzato (con la collaborazione di Luigi Antinucci) un evento dai microfoni di Radio Reporter Torino. La situazione che ha illuminato la grigia e piovosa serata torinese si è svolta dalle 20,15 a mezzanotte. Base di partenza (e di arrivo), lo studio 1 di Radio Reporter. In regia, Luigi Antinucci. La prima ora, introdotta dalla pre-registrata poesia “Primo Maggio 1993” letta dall’autore, Enrico Mario Lazzarin, è stata ritmata in blues. Brani tratti da “Blues City Inferno Rock”, raccolta prodotta recentemente da Toast Records. La selezione ha compreso: “Up and down” di Luigi Tempera, “Look” dei Boogie Bombers, “Pot hound blues” dei Black Shout, “She is walking” di Franco Monte Band, “Heart of Stone” di Dario Lombardo, “Son of Witch” di Nandha Blues del musicista aostano Max Arrigo e “Stay away me” di Albablues & Los Interphones di Rosalba Guastella. Il materiale registrato è stato intervallato dai live acustici di Luigi Antinucci (che ha interpretato “Piazza Solferino”, dalla sua ultima, omonima, uscita discografica), Raffaella Antinucci, Marco Roagna (con una versione chitarra solo di “Abbablues”), Giacomo Aime & Umberto Poli. A cui si è aggiunta la presentazione (con l’autore, Maurizio Galia) del volume enciclopedico “Prog 50” e dal reading poetico di Bruno Rullo, coordinatore nazionale di Slam Italia. La seconda parte della serata è stata dedicata ad una amplia selezione di materiale sonoro indipendente individuato da Giulio Tedeschi e commentato a due voci con Luigi Antinucci. I brani proposti sono stati i seguenti: “Dipende dalle situazioni” del cantautore campano Marco Santatempo, “Joe” degli Statuto di Oscar Giammarinaro & Giovanni Naska, Cane rabbioso” del musicista torinese Francesco Stabile, “Come stai adesso” dei Cobran di Pol La Cecilia, “S(u)ono diverso” di Piotta, “Nel blu dipinto di blu” in version punk rock dei marchigiani Io e i Gomma Gommas di Filippo Ravaglioli , la riproposta di “Pop Porno” di Il Genio, “Fuori Controllo” degli Agra Calientes di Vincenzo De Sanctis, “My Sharona” leggendario brano rivisitato con intrigante maestria da Paolo Serazzi & The Detectives, “Arabia” affascinante strumentale di Max Maffia & The Empty Daybox, “La notte”, intenso brano tra il progressivo e l’operistico, dei Pennelli di Vermer. Chiusura come nelle favole (mentre batteva la mezzanotte) insieme a otto minuti bellissimi di “Rosso di Luna” dei bolognesi Stereokimono di Cristina Atzori. Gli ultimi istanti sono stati dedicati alla poesia pre-registrata di Gianni Milano, scritta in morte di Fernanda Pivano “Ora sorella Nanda”. Preparatevi, Wanted Primo Maggio non dorme, seguitelo tutto l’anno su www.wantedprimomaggio.it.

L’album “Blues City Inferno Blues” ha conquistato la seconda posizione nella classifica internazionale “Top 25 Blues albums” (dell’aprile 2021) curata da Edoardo “Catfish” Fassio per l’emittente Radio Banda Larga.

Blues

Luigi Antinucci (special guest Fabrizio Bosso) “Piazza Solferino” tratto dall’omonimo album (Toast Records, 2020). Soggetto e regia di Giorgio Lusso. Ambientato a Torino, direttamente in Piazza Solferino, il video ha una composizione decisamente cinematografica: noir anni quaranta, feeling nouvelle vague, visioni Blade Runner. Il protagonista, galleggia in questo labirinto di riferimenti, attraversando quasi inerte i quattro minuti della song, inseguendo il ritmo delle sue stesse parole, mentre il regista è riuscito, con maestria, ad arricchire il messaggio sonoro con la sua personale sensibilità artistica, raggiungendo un risultato decisamente alto.

Wanted Primo Maggio 2021: undicesima edizione della manifestazione con base a Torino, nata per celebrare la festa del lavoro in musica. Anche quest’anno (come nel 2020) manca un palco (per ovvi motivi) e scarseggiano le buone vibrazioni, ma Toast Records che ha ideato e organizza Wanted non è abituata a mollare la “presa”. Quindi su www.wantedprimomaggio.it potrete seguire una piccola selezione di video indipendenti italiani. Inoltre sarà organizzato un evento radiofonico dai microfoni di Radio Reporter Torino (dalle ore 21’00 in avanti) che si potrà ascoltare in Fm per l’area torinese e su www.radioreportertorino.it per il resto del mondo. Aspettatevi musica a palla, persino qualche briciola dal vivo e addirittura una presenza inconfondibile di poesia. Tutta creatività rigorosamente italiana. In programma, micro-set live in diretta di Luigi Antinucci, Raffaella Antinucci, Giacomo Aime e Marco Roagna, quest’ultimo tra i protagonisti del recente album “Blues City”. Per la poesia, Bruno Rullo di Slam Italia. Condurranno la situazione, Luigi Antinucci & Giulio Tedeschi.

PsycoWanted

TV

Confrontarsi e chiacchierare serenamente di argomenti come l’educazione, il teatro, la musica, l’attualità, la scuola, le missioni e i libri. Questo è l’obiettivo di “Un caffè con …” spazio video quotidiano in diretta su RETE 7 (canale 12 del digitale terrestre) e visibile anche sulla pagina Facebook dell’emittente. Il 17 aprile alle ore 9’35 in trasmissione intervista a Luigi Antinucci, autore del recente album “Piazza Solferino” (Toast Records, 2021).