Category Archives: News

LocandinaRadio
Il 13 gennaio 2021 a Radio Reporter Torino e’ tornata in pista la decana delle label underground italiane, con lo speciale “Toast Records 2021, ritorno al futuro”, selezione di materiali indipendenti a cura di Giulio Tedeschi e la conduzione di Luigi Antinucci. Ospite, Sergio Cippo di Queen Music. Tra le tante proposte sonore anche i Tetes de Bois con “Pezzi di Cielo”, gli YoYoMundi con “Fosbury”, Rob con “Mani”, i Fratelli Tabasco con “Radioactive Mama”, Lello Savonardo con “Bit Generation”, Denis Dumi & Paonessa con “Toast Blues”, Boom Boom Becket con “Calypso atiurna la cioca”, Luciano Lo Casto con “A Sud”, Trenincorsa con “Verso casa”, Giacomo Aime & Paolo Milano con “Avercela con te”. Per la poesia, Bruno Rullo con “XX Granello di rabbia” e Mauro Macario con “Pioggia su Big Sur”. Tutta la trasmissione riascoltabile sabato 16, sempre dalle 21 alle 23, su Fm e Online. Foto in studio, di Sergio Cippo.

cropped-cropped-labeltoast.jpg
2021, 41.mo anno dell’era Toast Records. In attività dal 1985, la label torinese apre il nuovo anno, a dispetto di tutti i problemi che travagliano il “mondo”, con una serie di stimolanti proposte discografiche e culturali, sempre rivolte verso la cultura indipendente italiana. Ristampe e novità discografiche in prima linea. Tra le prossime uscite, due progetti su vinile: l’album del cantautore torinese Luigi Antinucci, “Piazza Solferino” e l’album raccolta degli Aquael “Anthology”. A cui si aggiungerà, la diffusione in edizione limitata dell’album “Rob” (dell’artista torinese Roberto Spiga) e una rinnovata collaborazione con il musicista Luca Vinciguerra, più noto come Steve Sperguenzie. Ma altri progetti sono in laboratorio…

cropped-Manifesti-pop1.jpg

13 gennaio 2021, a Radio Reporter Torino, nello spazio “Io Robinson”, (dalle 21 alle 23), torna la decana delle label underground italiane, con lo speciale “Toast Records 2021, ritorno al futuro” un mixage di poesia, musica, racconti di vita & incubi notturni in technicolor, per nutrire la nostra & vostra mente. Conduce Luigi Antinucci, coadiuvato da Giulio Tedeschi, con ospiti a sorpresa. Su Fm & Online.

Ringraziando gli Autori e gli Editori che hanno contribuito alla buona riuscita dell’edizione 2020 si segnala che il “Premio Macchina da Scrivere” è stato assegnato e riconosciuto per la sezione “Saggi” ad “Arcipelago Mod” di Stefano Spazzi, “per l’attenzione storiografica dimostrata”; per sezione “Biografie” a “Dalla parte del torto” di Dome La Muerte e Pablito el Drito, “per aver ricordato e descritto una complessa vita r’n'r”; per la sezione “Autobiografie” a “40 anni da Litfiba” di Ghigo Renzulli, “per la volontà dimostrata nel raccontare un pezzo fondamentale della scena musicale italiana degli ultimi decenni”. Segnalazione speciale a “Carlo, You Rock” di Carlo Basile (sezione “Biografie”) “per la travolge nte testimonianza di una vita professionale assolutamente rock”.

Il Premio Macchina da Scrivere nasce da una idea di Giulio Tedeschi (con la collaborazione di “Toast Records”, “AudioCoop Piemonte e Valle d’Aosta” e “Attentato Alla Musica”), per segnalare libri, documenti, ricerche, saggi, tesi di laurea e reportage video dedicati alla musica popolare contemporanea italiana.

Premio Macchina da Scrivere 2020 Logistica, Toast Records. Ufficio stampa: AudioPiemonte. Giuria: Toast Records staff. Toast Records: http://www.toastit.com

MacchinaScrivere2020

Il Premio Macchina da Scrivere nasce nel 2012, da una idea di Giulio Tedeschi (Toast Records, AudioCoop Piemonte e Valle d’Aosta, Wanted Primo Maggio, Attentato Alla Musica).

La selezione dei materiali e la classifica finale non viene demandata, come da abitudine, a comitati di lettura o a giurie di esperti, ma ricade esclusivamente sull’ideatore dell’iniziativa, supportato dallo staff della Toast Records.

In attesa delle motivazioni ufficiali che verranno diffuse dalla segreteria, si comunica quanto segue: ringraziando gli Autori e gli Editori che hanno contribuito alla buona riuscita dell’edizione di quest’anno si segnala che il Premio Macchina da Scrivere 2020 è stato assegnato e riconosciuto per la sezione “Saggi” a “Arcipelago Mod” di Stefano Spazzi; per sezione “Biografie” a “Dalla parte del torto” di Dome La Muerte e Pablito el Drito; per la sezione “Autobiografie” a “40 anni da Litfiba” di Ghigo Renzulli. Segnalazione speciale a “Carlo, You Rock” di Carlo Basile (sezione “Biografie”).

Roberto Spiga

Roberto Spiga

Rob, al secolo Roberto Spiga, batterista di area torinese, cultore del sound anni ottanta, e da qualche anno anche personalissimo cantautore, alla ricerca di una nuova via nella canzone d’autore italiana. Seguito artisticamente da Enrico Fornatto e prodotto da Toast Records che lo ha pubblicato ad inizio 2020, proponendolo sulle maggiori piattaforme digitali internazionali, a distanza di un anno dal suo debutto, nel gennaio 2021 la stessa label pubblica l’album “Rob” anche su CD, in impedibile tiratura deluxe d’essai

Un Natale pop con vibrazioni vintage in lingua piemontese quello che regala Toast Records per chiudere in bellezza questo difficile anno 2020. Musica e arrangiamento di Antonello Rasi. Cristina Chiappani, l’interprete del brano, è stata ed è la voce di svariati progetti musicali indipendenti tra cui Isola di Niente e più recentemente Amish.

Disponibile su YouTube una serie di video tratti dal Meeting Toast Records , nel contesto di “Moncalieri InCANTA” a Moncalieri (To) il 01.09.20. Tra gli artisti colti dal vivo, gli Amish, gli Yo Yo Mundi, Luigi e Raffaella Antinucci e il chitarrista Marco Roagna.

LogoSitoIndie

“Le etichette indipendenti che hanno fatto la storia dell’indie italiano” è un articolo firmato da Simona Pasculli e pubblicato sul sito di informazione musicale indielife.it. Con molta lucidità ed equilibrio la Pasculli è riuscita a riassumere quattro decenni di attività discografica underground partendo proprio da Toast Records.

https://www.indielife.it/2020/07/23/storia-dell-indie-italiano-attraverso-le-etichette-indipendenti/

Nata nel 1985 dalle ceneri ancora molto calde della punk label Meccano (quella di Raw Power, Rough, Stigmathe e delle due mitiche compilation Raptus, 1979 / 1985) la Toast Records e’ sempre stata fedele alla sua missione originale: produrre, diffondere e promozionare buone nuove dal suono. E ancora oggi, coerentemente, percorre quel difficile ma gratificante percorso.

Wanted14

Continua su www.wantedprimomaggio.it la rotazione dei video che riteniamo rappresentativi dell’attuale scena italiana indipendente.

L’evento virtuale è organizzato da Toast Records www.toastit.com, supportato da AudioCoop Piemonte e Valle d’Aosta, appoggiato da “Io Robinson” di Radio Reporter Torino e da www.indiezicTV.com e gemellata con la terza edizione di “Moncalieri InCanta”.

Tra i tanti progetti sonori che si sono affacciati in questi ultimi mesi su Wanted primo Maggio ricordiamo, direttamente da Toast Records, “Cow Boy” di Luigi Antinucci, “Mi piaci” di officineAurora e “Tutto puo cambiare” di Rob. Tra i tanti ospiti: Grano con “Cartoline“ – l’epico video del duo emiliano Evorè di Andrea Cappelletti – Daniele Chiarella con il suo nuovo singolo “Non è vero” – Yo Yo Mundi, con la loro personale versione di “Bella Ciao”, Daniele Pelizzari con “Un’estate finisce” , Maurizio Curadi con “Cicadas, Bob Balera con “Parigi”, i Jambalaya e molti altri ancora…

In memoria di Ezio Bosso, Wanted Primo Maggio ospita le immagini video di “Rain in your black eyes”, eseguito il 12 Luglio 2017 a Roma. Direzione e pianoforte dello stesso Bosso.

Wanted Primo Maggio nasce nel 2011 a Torino grazie a Giulio Tedeschi (Toast Records, AudioCoop Piemonte), per proseguire “Primo Maggio Tutto l’Anno” (l’interessante progetto nazionale naufragato prematuramente dopo sei edizioni) e festeggiare in musica la festa del lavoro. L’iniziativa raccoglie da subito la positiva collaborazione di molte altre realtà, in particolare, dell’energetico ed entusiasta staff del Miscela Rock Festival con l’appoggio essenziale dello storico rock club torinese Hiroshima Mon Amour.