Tag Archives: Statuto

Presentato lunedì 6 settembre, fuori concorso, al Festival del Cinema di Venezia 2021, il docu-film dedicato ad Ezio Bosso, “Le cose che restano”. La regia e’ di Giorgio Verdelli (“Paolo Conte via con me”, “Pino Daniele il tempo resterà”) con produzione di Sudovest Produzioni. “Le cose che restano” è la descrizione di una grande storia umana e creativa. Nel film il racconto è affidato allo stesso Bosso, attraverso le tante interviste audio e video che ha rilasciato nel tempo. Nel documentario e’ stata anche raccolta una intervista ad Oscar Giammarinaro proprio in piazza Statuto a Torino e Oscar ha parlato della sua amicizia ma soprattutto della collaborazione di Ezio nel disco “Vacanze” (Toast Records). Questo passaggio ha in sottofondo un brano tratto da quell’album, “Finta Diva”.

Ezio Bosso

Toast Records nasce a Torino nel 1985, partendo da una precedente esperienza discografica, la punk label Meccano (1989), nota per aver lanciato svariati gruppi italiani di hard-core in giro per il mondo (i Raw Power in particolare). Obiettivo primario è produrre, promozionare e distribuire buona musica italiana, fuori dai soliti limiti di genere e con l’intenzione, dichiarata, di superare i soffocanti e provinciali confini nazionali.

La sua intensa attività di talent-scouting ha fruttato nell’arco del tempo, la scoperta di una moltitudine di progetti e artisti (tra cui gli Afterhours di Manuel Agnelli, gli Statuto, Max Casacci), supportando band come Marlene Kuntz e Yo Yo Mundi e incoraggiando la crescita di una nutrita schiera di realtà territoriali, solo apparentemente minori.

La Toast Records, per scelta ed attitudine, ha sempre evitato la collaborazione con entità produttive Major, non ritenute idonee al tipo di ricerca creativa portata avanti dalla label.